MENU PRINCIPALE
PERTEGADA (UD)
Sondaggio
come andrà il campionato ?
 
Sarà Promozione
Rimane in serie
Retrocede
PlayOff X Eccellenza.
Playout X salvezza
Risultati
Webmaster - Contact
Comment TagBoard
Entra in Chat
Feed RSS. Amici
Visite

 851557 visitatori

 2 visitatori online

News


massimo chiaruttini Scambio tra le 2 società attese da una domenica di fuoco rispettivamente in coppa Italia sul campo del Fiume Bannia e nel big-match di campionato ospitando il Prata Falchi.

Novità di rilievo sull'asse Brian Lignano - Unione Basso Friuli. Approda a Latisana e Pertegada il forte esterno classe 1992 Simone Chiaruttini, in forza al Brian Lignano, e compie il percorso inverso l'attaccante del 2001 Alessandro Maurutto, che rientra al Brian Lignano dal prestito targato Ubf. Il tutto ormai alla vigilia di una domenica di fuoco che vedrà i delfini di Alessandro Moras affrontare la trasferta sul campo del Fiume Bannia per i quarti di finale di coppa Italia, e l'Ubf ospitare il Prata Falchi nel match di cartello della dodicesima d'andata del girone A di Promozione, con il tecnico Luca Puppi che ha recuperato anche il difensore Massimiliano Fabbroni.

FONTE: Friuligol.it - 03 Novembre 2021


FEDERICO PACCAGNIN (UNIONE BASSO FRIULI)

federico-paccagnini Nell’Unione Basso Friuli, capolista in coabitazione nel girone A di Promozione, uno degli elementi che si sta mettendo particolarmente in evidenza è Federico Paccagnin, classe 2002 ma già in possesso di una discreta personalità. Il suo regno è la fascia, indipendentemente dal fatto che sia quella destra o quella sinistra: quest’anno sta giocando a destra per esigenze tattiche anche se lui preferirebbe la sinistra. La cosa che colpisce di più è la sua facilità di corsa e il fatto di saper accelerare senza scomporsi. La tecnica è decisamente buona e gli permette di sfornare giocate importanti.
A 19 anni, naturalmente, ha alcune cose da migliorare: il piede sinistro, per esempio, che non è così sensibile come il destro, anche se paradossalmente proprio di sinistro ha realizzato diversi gol nella sua carriera. Di tutto rispetto, invece, la struttura fisica con i suoi 78 chili ben distribuiti in 184 centimetri di altezza. Una carriera iniziata nel Bibbione, prima di passare al Latisana da dove poi è partito per l’esperienza con i Giovanissimi Sperimentali del Cjarlins Muzane. Infine il ritorno a Latisana, con Allievi e Juniores, squadre con le quali ha giocato poco visto il suo utilizzo in prima squadra. Il suo esordio con i grandi, nell’ottobre 2020, lo ha visto subito protagonista, con un gol realizzato alla Sanvietese. Il suo attuale allenatore, Simone Vespero, è molto soddisfatto del rendimento del ragazzo e su di lui sta lavorando per migliorarne alcuni dettagli, soprattutto dal punto di vista tattico e della gestione. Federico, infatti, è molto generoso ed ogni tanto spreca energie che andrebbero invece dosate.

La passione per il calcio gliel’ha trasmessa papà Luca, con un passato da calciatore interrotto quasi subito per motivi familiari: dai tempi dei Pulcini non si perde una partita del figlio. Anche mamma Luisa segue le vicende del figlio, magari con meno partecipazione rispetto al marito ma stando sempre attenta a cosa combina la domenica.

A proposito del padre, Federico lavora con lui nella ditta di piastrellista e per ora gli va bene così, anche se in futuro preferirebbe i campi verdi piuttosto che i pavimenti: molto onestamente ammette che non gli dispiacerebbe che il calcio diventasse la sua professione, anche se sottolinea il fatto che giocare deve restare un divertimento. Non per niente, infatti, ammira Ronaldinho, che aldilà delle doti tecniche, in campo esprimeva soprattutto la gioia di giocare.

La sua speranza insomma è quella di salire di categoria per gradi, iniziando magari proprio con la sua squadra, quell’Unione Basso Friuli che ha tutte le carte in regola per provarci. A proposito del clima che si respira all’interno della squadra, Federico è molto soddisfatto:«Siamo veramente un bel gruppo, ci aiutiamo e ci rispettiamo, perché sappiamo benissimo che lo spogliatoio è importante per raggiungere i risultati. E poi vogliamo regalare una soddisfazione al nostro presidente che ci mette impegno e passione e non ci fa mancare davvero niente.

FONTE: Calcio Friuli V.G. - 17 Novembre 2021


Grande prestazione della squadra di Trangoni contro l'imbattuta Ubf. Il match termina 2-2, con i padroni di casa che giocano gran parte della ripresa con l'uomo in meno...

UNION MARTIGNACCO - UNIONE BASSO FRIULI  2 - 2
Gol: pt Osagiede, Di Benedetto; st Paccagnin, Di Tuoro su rigore

MARTIGNACCO: Giorgiutti, Masutti, Vicario, Bolognato, Gangi ( Padovano), Eletto, Abdulaj, Fabbro, Ibraimi, Di Benedetto, Di Tuoro (Grillo). Allenatore: Trangoni.

UNIONE BASSO FRIULI: Picci, Piccolo, Arcaba, Fabbroni (Bellina), Presacco, Celanti (Neri), Maurutto (Mauro), El Khayar, Bacinello, Osagiede, Paccagnin (Casco). Allenatore: Vespero.

ARBITRO: Gambin di Udine

NOTE - Espulso Di Benedetto.

Dalla sfida odierna tra Union Martignacco e la capolista Unione Basso Friuli ne nasce un pareggio che accontenta entrambe le formazioni ma offre anche segnali importanti al campionato.
Sembra incanalarsi verso una buona passeggiata di salute la trasferta a Martignacco per l’Ubf quando al 3’ Piccolo dalla destra pennella a centro area un invito a nozze per Osagiede, lasciato libero di incornare e portare in vantaggio gli ospiti. I blugranata però reagiscono subito e già al 4’ Di Benedetto si libera di Piccolo e spara verso la porta ma la sfera esce di poco a lato. All’8’ il dieci di Trangoni, pescato da Eletto, si ritrova a tu per tu con Picci e lo trafigge portando la situazione in parità.
Il Martignacco acquista sempre più consapevolezza nei propri mezzi e macina gioco. Al 14’ un raddoppio su Omoregie porta Abdulai al cross teso che trova Di Tuoro a girare di testa ma Picci respinge in tuffo. Al 19’ su ribaltamento di fronte è Paccagnin a provarci dai venti metri ma la conclusione dal limite va sopra la traversa. Al 22’ il pubblico di casa rimane estasiato da un’azione prolungata dei blugranata che si conclude con un tiro dal limite di Abdulai. Al 24’ Fabbro fa filtrare dalla destra un rasoterra che scorre su tutta la linea di porta senza trovare compagni per il tap-in. Al 28’ Osagiede chiede l’uno-due e la conclusione viene deviata in corner da Vicario. Al 33’ Bacinello su punizione manda la sfera sopra la traversa. Al 41’ Il terzino sinistro di casa Gangi raccoglie un suggerimento di Eletto e calcia verso l’area piccola, una deviazione fa carambolare la sfera sul palo prima e traversa poi. 
Al 45’ uno-due tra Fabbro e Ibraimi ma la conclusione del funambolico macedone è alta sopra la traversa. Un primo tempo con un dominio totale del gioco da parte dei ragazzi di Trangoni ed un Ubf che fatica e si propone sull’onda della verve del duo Paccagnin e Omoregie (quest’ultimo a tratti immarcabile).

Nella seconda frazione al 54’ azione di forza di Abdulai che scambia con Ibraimi che a sua volta serve Di Tuoro, ma l’attaccante cerca un nuovo scambio invece di concludere da posizione favorevole e l’azione di perde. Al 56’ Fabbro serve Di Tuoro che allunga per Ibraimi che si trova a tu per tu con Picci che lo ipnotizza e respinge a terra.
Il momento sembra propendere per i padroni di casa ma qualche secondo dopo Di Benedetto tampona Paccagnin e si becca il secondo giallo e la partita sembra svoltare verso la bassa friulana. Sulla punizione che ne consegue Paccagnin riceve in mezzo all’area, si libera dalla marcatura e con una girata trafigge Giorgiutti mettendo la sfera nell’angolino e portando in vantaggio l’Unione Basso Friuli.
Pur in inferiorità numerica il Martignacco non demorde e al 60’ Di Tuoro entra in area e viene atterrato, realizzando poi il penalty del pareggio. Brutto colpo per i ragazzi di Vespero che si buttano a testa bassa verso l’area dei blugranata ma senza che ciò comporti particolari problemi per la retroguardia di casa. Al 74’ gli ospiti reclamano un calcio di rigore per fallo su Omoregie ma il signor Gambin della sezione di Udine non è dello stesso avviso. All’81 occasione per Di Tuoro servito da Ibraimi (quest’oggi particolarmente ispirato) ma il tiro è a lato.
Il finale è tutto per gli ospiti che al 47’ colpiscono la traversa su punizione di Bacinello. Al 49’ gli ospiti reclamano un altro calcio di rigore per fallo di mano in area che l’arbitro ben appostato non ritiene degno di nota. Finisce così con un pareggio quello che per la capolista poteva diventare una vera buccia di banana sul suo cammino da imbattuta. L’Union, infatti, ha messo sul campo la sua migliore prestazione stagionale raccogliendo comunque un punto che fa morale e consapevolezza per i prossimi ed importanti impegni.


FONTE: Friuligol.it - 02 Ottobre 2021


 


La sesta giornata del campionato di Promozione, che prevedeva scontri molto interessanti in entrambi i gironi, registra il tentativo di fuga dell’Unione Basso Friuli, che battendo il Casarsa nel big match del girone A, si trova al comando della classifica in solitaria. Una vera e propria prova di maturità quella dei ragazzi di mister Vespero che, passati in svantaggio in avvio per effetto della rete ospite di Paciulli, son riusciti a ribaltare il punteggio con la doppietta di Bacinello e il sigillo di Osagiede, prima del rigore del 3-2 ospite trasformato nel finale da Venier. Nel prossimo turno la capolista sarà ospite di un’Union Martignacco che, seppur sconfitta per 2-1 dalla Sacilese, per effetto delle reti di Zusso e Del Degan, ha confermato i progressi delle ultime gare, cedendo solo di misura ai più quotati avversari. Al secondo posto sale il ManiagoVajont, ancora imbattuto in campionato e che nell’ultimo turno ha saputo violare grazie alle due reti di Plozner il campo della Tarcentina, al termine di una gara contraddistinta dal malore accusato dal capitano gialloblù Barreca, fortunatamente ripresosi senza conseguenze. Nel prossimo turno, i maniaghesi saranno in scena a Casarsa, per quello che sarà il big match di giornata, mentre la Tarcentina sarà impegnata in trasferta a Faedis, contro l’Ol3, per cercare di allontanarsi dall’ultima piazza in classifica. Continua il buon momento della Buiese, che si dimostra ancora una volta squadra molto cinica, come dimostrano i soli 4 gol segnati che hanno però portato alla conquista di ben 11 punti in classifica. La seconda rete decisiva consecutiva di Peresano, che abbatte a domicilio il Venzone, ha consentito ai ragazzi di mister Barnaba di issarsi in quinta posizione e di preparare con acquisita serenità il prossimo match casalingo contro un Torre reduce dalla rocambolesca vittoria ottenuta per 4-3 sul Lavarian Mortean Esperia di uno scatenato Reniero, autore di una tripletta, grazie alle reti di Scian (doppietta), Brun e Bernardotto. Venzone che invece se la vedrà nel prossimo turno con il SaroneCaneva, ultimo in classifica e reduce dalla sconfitta per 2-1 sul campo di un Camino che ha ottenuto i suoi primi tre punti in stagione. Dopo aver racimolato un solo punto nelle precedenti tre uscite, riparte anche la Maranese, che espugnando il campo del Prata Falchi grazie alla rete di Dal Forno, risale in classifica agganciandosi al gruppone a quota 10 del quale fa parte anche il Corva, prossimo avversario dei lagunari.

Nel girone B, continua la marcia in vetta di Juventina e Santamaria, alla quinta vittoria in sei turni di campionato: i ragazzi di mister Sepulcri hanno sconfitto per 3-1 la Pro Romans grazie alle reti di Russian, Cocolet e Marini, confermandosi miglior attacco della categoria (sono ben 17 le reti realizzate in sei turni), mentre il Santamaria si è sbarazzato con un convincente 3-0 dell’Aquileia grazie a Marcuzzi, Turchetti e Grassi. La due squadre si affronteranno nel prossimo turno per la conquista del primato solitario e per provare ad andare in fuga sulla concorrenza, in quello che sarà il big match di giornata. Rallenta la Forum Julii, che è stata bloccata per 0-0 da un solido Tolmezzo Carnia al termine di una gara molto bloccata e con poche occasioni da rete. Il prossimo impegno vedrà i ragazzi di mister Marin cercare di riprendere la loro marcia sul campo di un Costalunga reduce dal 2-2 esterno ottenuto sul campo della Risanese, mentre i carnici se la vedranno con il Trieste Calcio in un match che per entrambe le compagini rappresenterà una possibilità di poter raggiungere le zone nobili di classifica: i biancorossi di Traini, infatti, si trovano appaiati ai ragazzi di Serini a quota 10 dopo il successo per 2-0 nel derby contro il Sant’Andrea San Vito, ottenuto grazie alla doppietta di Iljazi. Riparte l’Ufm Monfalcone che, dopo la sconfitta di Tolmezzo, ha ritrovato i tre punti battendo di misura la Terenziana Staranzano grazie ad un acuto di Rebecchi: i biancazzurri, che nel prossimo turno scenderanno in campo ad Aquileia, sono ora appaiati alla Forum Julii a quota 13, in scia alle due capolista. Punti importanti anche per il Sevegliano/Fauglis, che travolgendo per 0-3 il San Giovanni scala posizioni in classifica, attestandosi al quinto posto in attesa dello scontro con l’Azzurra Premariacco, bloccata sul 2-2 dalla Sangiorgina nell’ultimo turno e desiderosa di dare continuità ad un buon avvio di campionato.


del   FVG dove è terminata oggi la fase a gironi di Coppa Italia.

Nel girone A la spunta la Sacilese, che grazie al 2-1 sul Corva mantiene il primato a discapito di un Maniago Vajont comunue vittorioso grazie al 2-0 sul Saronecaneva.

Stessa situazione nel girone B dove il Casarsa vince per due reti a zero a Visinale in casa del Prata, superando proprio i falchi in vetta al gironcino.

Nel girone C a spuntarla è la Bujese, che supera 1-0 il Venzone e vanifica il successo con medesimo punteggio del Tolmezzo a Martignacco.

Nel girone D dilaga l'Azzurra Premariacco 5-0 sulla Tarcentina, ma non riuscendo nonostante l'alto numero di reti segnate a passare; all'OL3 basta il punto ottenuto a fatica in casa col Forum Julli per guadagnare il primato.

Nel girone E la sconfitta dell'Aquileia per uno a zero con l'Unione Basso Friuli regala il passaggio turno alla Maranese ancora prima di scendere in campo domani nel posticipo con la Sangiorgina.

Mentre nell' F, dove alla vigilia tutte e quttro le compagini si trovavano a 3 punti, gode il Santamaria che batte 2-1 la Risanese, lasciando a bocca asciutta un vittorioso Sevegliano col Lavarian.

Nel girone G lo scontro per il primissimo posto tra UFM e Juventina è dei bianc'azzurri, che con tre vittorie ottengono di diritto una meritata qualificazione ai quarti, i soli a vincere tutte le gare del gruppo. Il pareggio tra le due triestine nel derby San Vito-Trieste del gruppo H permette ai biancorossi di Via Petracco di arrivare davanti grazie alla differenza ret superiore, +6 a +3.


QUI tutte le gare del tabellone dei quarti

11.09.2021


InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 ] SuccessivoFine
Notiziario - Comunicati

Vuota

Vuota

In allestimento - prossimamente

PerteDelirio 2015

Pertedelirio

PerteDelirio 2015

PerteDelirio

PerteDelirio

PerteDelirio 2014

Festa d'estate

Festa d'estate

Festa d'estate 2014.pdf


Members- Membri

Riconnettersi
---

Vostro nome (o username) :

la tua password:


 Numero di membri  1 Utente


Connessione :

( nessuno )

Webmaster - Contact

Ip: 44.201.94.72

NewsLetters
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Traduction Site
Calendario Eventi
Vota questo Sito
Classifica di siti - Iscrivete il vostro!
Photo Gallery

Altri Miei SITI

anclignano pertegada calcio yorkshire susy isolajava LegaNord Latisana il mio diabete

Don.Severino Valvason
il vostro Webmaster

^ Torna in alto ^